Passa ai contenuti principali

Lim e youtube: Creare archivio lezioni condivise

Insegnanti e docenti sono sempre alla ricerca di risorse che rendano le loro lezioni accattivanti.


Lim e youtube

L'introduzione delle lim in classe, ha incoraggiato l'uso degli strumenti digitali, nell'insegnamento.
L'interattività della tecnologia ha cambiato la visione dell'apprendimento. Trasformando la didattica, in qualcosa di vivo che stimola la curiosità degli alunni, ma che richiede sempre più risorse didattiche.
Infatti, la problematica essenziale, dei docenti é quello di trovare risorse disponibili.
L'ideale, sarebbe quello di creare un archivio di risorse, che possano essere usate sia dagli insegnanti, dagli alunni e da tutte le persone interessate.

Cercando su internet, mi é venuta in mente l'idea, di usare youtube nelle lezioni. Va be, vi starete chiedendo nulla di insolito.

Ma youtube mette a disposizione la possibilità di creare playlist.
Questa funzionalità aiuterà l'insegnante nella ricerca delle risorse. Per mezzo delle playlist diventerà più facile creare un archivio condiviso di risorse.
Gli insegnanti, potranno creare un canale youtube che usa e crea le playlist. Creando cosí un archivio condiviso, usabile ed usufruibili da tutti. Ma torniamo un passo indietro.

Cosa sono le playlist?
Per chi non le conoscesse, le playlist sono le raccolte di video. Youtube, da un po di tempo a questa parte, consente di creare le proprie raccolte.
Youtube archivio condiviso


Sono semplici da realizzare, basterà entrare sul proprio account e cliccare su --> raccolte e su nuova playlist. Inserire il nome della playlist e scegliete la visibilità della playlist. Come si vede nella foto seguente.

Lezioni condivise

Inoltre ogni playlist, consente di settare diverse funzionalità. Come quella di scegliere, se aggiungere collaboratori. E se si, dà la possibilità di scegliere se consentire ai collaboratori, di aggiungere video alla playlist. Come si può notare nella foto seguente.

Archivio didattico con le playlist youtube


Ma il vero potenziale, delle playlist nell'uso didattico, é la possibilità di collaborare con altri docenti. Ma anche quello di aggiungere alla playlist video di altri utenti. Io vi consiglio, di scegliere video sotto licenza creative commons.
Questo consentirà, di creare un archivio condiviso da usare in classe, proiettandolo alla lim. Un altro vantaggio, potrebbe essere quello, di creare un ambiente propositivo, anche con altri docenti della medesima materia oppure fare progetti condivisi.

Ma Come creare l'archivio ?
Basterà creare un canale youtube con il nome desiderato ed inserire al suo interno le playlist.

Le playlist aggiunte, saranno visibili sul canale ed utilizzabili da tutti i docenti in classe.
Inoltre, sarebbe opportuno, attivare le playlist collaborative, come si può notare nella foto sopra.


Questi invece sono esempi di un uso di  Playlist Matematica
Canale khanAcadem

La fisica che piace


Perché scegliere le playlist collaborative? 

L'insegnante potrà collaborare con altri docenti.
Le playlist collaborative permettono l'inserimento di video da parte di tutti i collaboratori. In questa maniera le playlist sono create da tutti e per tutti.


Fatemi sapere cosa ne pensate di un archivio multimediale che accoglie tutti.


Ascolta l'articolo:


Commenti

Post popolari in questo blog

Analisi Grammaticale divertente con canzoni ed applicazione

L'analisi grammaticale può diventare divertente con la tecnologia e le canzoni.Usando testi di canzoni, di cartoni animati, oppure canzoncine realizzate in classe. La lezione di grammatica, si trasforma in un gioco, che usa le canzone conosciute dai bambini per realizzare l'analisi grammaticale.
In questa maniera, sarà l'insegnante, che si avvicinerà al mondo degli alunni.
Un testo, che penso possa attirare l'attenzione dei piccoli, é il cartone animato: siamo fatti cosi.

                                Estratto:
"Siamo fatti così
Dentro abbiamo il cuore
solido motore
Siamo fatti così
trentadue bei denti
candidi e splendenti"
Il testo della canzone, può essere evidenziato, colorato, stampato.
Inoltre, per aiutare i bambini, nell'analisi grammaticale, si puo proporre di scaricare un'applicazione.



Questa app, risulta essere leggera e molto semplice da usare.  Infatti, basterà inserire il testo da analizzare ed il sistema esporrà l'analisi grammaticale. …

Creare una web radio a scuola

Creare una web radio a scuola.
Realizzare, una web radio a scuola, come progetto ludico da proporre ai propri studenti.
Il professore, potrebbe organizzare il progetto,  suddividendo gli studenti in gruppetti e dotandoli di argomenti specifici. Ogni gruppetto, dovrà sviluppare un articolo, partendo da un argomento target.
E dopo la stesura dell'articolo in formato cartaceo.  Il gruppo, potrà creare il podcast  tramite un registratore audio e poi caricarlo sul canale spreaker della scuola.

Spreaker, é una piattaforma gratuita, checonsente la realizzazione di podcast e la trasmissione in diretta, come se fosse una web radio.
Nel progetto ludico,  la scuola potrebbe creare un canale spreaker, con diversi show.
La possibilità, della creazione dei diversi show, consentirebbe la realizzazione di diverse web radio di classe.
Ogni classe, potrebbe realizzare una propria web radio, partendo da un unico canale di istituto.  Oppure la scuola potrebbe realizzare solo uno show, con una web rad…

Creare quiz con google moduli e condividerli con il qrcode

Creare sondaggi e quiz in classe con google moduli é diventato molto semplice.
Questa applicazione consente di creare test interattivi in pochi istanti. Aggiungere domande, raccogliere le risposte, assegnare un punteggio per la gestione delle attività formative.


Le domande sono molto semplici da creare.
Per iniziare, ad usare il servizio, necessitiamo di un account google.
Una volta creato il nostro account, possiamo utilizzare il servizio moduli.
Andando direttamente sul link del servizio.

Come possiamo iniziare ad usarlo? Cliccando su crea moduli.
Da li, possiamo compilare tutti i campi necessari, per la creazione del test da proporre in classe.

Il quiz, consente di creare una presentazione iniziale.
Infatti nella parte alta di google moduli, possiamo inserire titolo e descrizione introduttive.
La parte introduttiva del test, serve per dare maggiore informazioni. Infatti, il docente può spiegare l'argomento e le modalità. Ogni quiz può essere personalizzato infatti esistono num…